Paella "semplice"

• 26 luglio 2007
* pesce, * risoNo Comments

Io l’ho fatta semplice, perchè ho usato del pesce surgelato, (ma bisognerebbe usare pesce fresco, pulire le cozze, aprirle in padella, pulire i calamari, pulire i gamberi, fare un brodetto con le carcasse, usare il brodetto filtrato per cuocere il riso) e cioè ho fatto una sorta di risotto solo coi peperoni e una padellata con il pesce, i peperoncini piccanti, i pisellini surgelati.
La cottura separata è indispensabile avendo usato un riso semintegrale che ci mette mezz’ora a cuocere.

1 calamaro pulito
una decina di cozze
7-8 code di gambero
una manciata di pisellini piccoli surgelati
1 peperone rosso e 1 friggitello verde piccante
2 scalogni piccoli
riso semintegrale
una bustina di zafferano

Ho fatto appassire lo scalogno tagliato piccolo e i peperoni rossi tagliati a pezzi grossi nell’olio d’oliva, ho aggiunto il riso, lasciato diventare trasparente, bagnato con vino bianco, lasciato evaporare, aggiunto acqua bollente fino a coprire il riso e poi portato a cottura aggiungendo altra acqua a poco a poco e alla fine ho aggiunto lo zafferano.
Volendo si può usare del brodo vegetale anzichè l’acqua.
Se si usa lo zafferano in stimmi lo si può aggiungere un po’ prima in modo che si sciolga lentamente nell’acqua del riso.
Nel frattempo in una padella bassa ho soffritto leggermente aglio, semi di finocchio e peperoncino fresco piccante, ho aggiunto i calamari tagliati ad anelli, le code di gambero, le cozze e i piselli, salato leggermente e cotto una decina di minuti.
Quando il riso è stato cotto l’ho unito al resto in padella e lasciato insaporire spento qualche minuto, ci andrebbe anche del prezzemolo.

HAIKU: profumi caldi – salsedine e spezie – per pescar sogni

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Ingredienti principali: , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓