Gnocchi tricolore di patate

• 14 ottobre 2007
* patate2 Comments


Semplicissimi gnocchi di patate.

  • Bianchi:
    patate, cotte al vapore e schiacciate, e farina (q.b. per impastarli della consistenza giusta).
  • Gialli:
    1 parte di patate con 1 parte di zucca, cotta al vapore e schiacciata, e farina.
  • Verdi:
    1 parte di patate per 1 parte di spinaci, cotti un minuto in padella con la loro acqua e un pizzico di sale e tritati, e farina.

Si impasta con le mani, si fanno i rotolini, si tagliano, si passano sui rebbi della forchetta facendo una scavatura all’interno (cuociono meglio e prendono meglio il sugo) e poi si cuociono in acqua bollente salata fino a quando non vengono a galla, praticamente quasi subito.
Questi sono conditi con una cremina leggerissima e di una semplicità assoluta: abbondante pecorino grattugiato sciolto in padella con poca acqua di cottura degli gnocchi e una spolverata di pepe nero.
Si aggiungono anche gli gnocchi in padella e si fanno mantecare leggermente a fuoco spento.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Ingredienti principali: , ,

2 Responses to Gnocchi tricolore di patate

  1. anirac scrive:

    ciao,
    scusa si faccio una domanda ma, ho provato di fare gli gnocchi di zucca ed e stato un disastro, perche avevano troppo sappore a farina…non so cosa ho fato male (questo è il peggio)…forse doveva asciguare de qualque manera la zucca perche non fosse tropo umida? forse è un tipo di zucca speziale? (da noi sono di pele arancione con la carne arancione anche)
    grazie!

  2. stelladisale scrive:

    ciao anirac, probabilmente hai messo troppa farina perchè la zucca era acquosa, e magari sapeva di poco la zucca per cui la farina predominava come sapore, non so, bastava aggiungere più patate forse… no la mia non era speciale di zucca, era quella classica arancione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓