Crumble

• 10 febbraio 2008
* dolci, * verdureNo Comments

Dopo averlo visto ovunque nei blog non potevo non provare il crumble, avendo del burro fatto da me in frigo.
Il crumble è una “sbriciolata”, a base di farina e burro e quello che si vuole, ce n’è infinite varianti sia dolci che salate. Si può fare anche vegan con l’olio ma perde, secondo me, tantissimo.
Nelle foto si vede una differenza tra il primo e il secondo crumble, quello giusto secondo me è quello salato dove c’è più farina e la sbriciolatura è più grossolana.

Crumble dolce di mele e zucca

Tagliare le mele a dadoni e la zucca a dadini più piccoli, cuocerle in padella con dello zucchero di canna lasciandole però poco cotte.
Preparare la sbriciolata con 2 cucchiai di burro, 2 di mandorle tritate e 2 di noci, 2 di zucchero di canna e farina quanto basta per ottenere delle briciolone.
Mettere le mele e la zucca in una pirofila da forno, cospargere con la sbriciolata e infornare fino a doratura.

Crumble salato di cavolfiore

Tagliare il cavolfiore a cimette e cuocere al vapore lasciandolo croccante.
Preparare la sbriciolata con 2 cucchiai di burro, 2 di sesamo, 2 di pangrattato, un mix di spezie pestate (semi di finocchio, anice, coriandolo, comino), sale, pepe e farina quanto basta per ottenere delle briciolone.
Mettere il cavolfiore in una pirofila da forno, cospargere con la sbriciolata e infornare fino a doratura.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓