Ravioli di zucca

• 7 ottobre 2008
* pastaNo Comments

Non sono quelli mantovani, neppure quelli cremonesi o cremaschi, i famosi tortelli, sono i miei e basta, forse sono simili a quelli ferraresi, a parte il caffè che ho aggiunto io, ultimamente non riesco a fare la pasta fresca senza metterci qualcosa di strano dentro.

Per la pasta all’uovo:
200 gr. di farina 00 bio
2 uova bio
1 cucchiaino di polvere di caffè bio equosolidale
1 pizzico di sale
acqua tiepida

Per il ripieno:
1 zucchetta piccola pulita, tagliata a dadoni e cotta al vapore
sale, pepe, abbondante parmigiano grattugiato

Per il condimento:
olio evo, salvia, pepe, parmigiano

Ho impastato farina, uova, sale, caffè, aggiungendo acqua tiepida a poco a poco e facendo riposare un’oretta in un canovaccio, poi ho steso con la macchina.
Ho cotto la zucca al vapore e l’ho schiacciata con lo schiacciapatate (quello della foto), ho aggiunto sale pepe e parmigiano.
Ho fatto i ravioli con l’apposito stampo comodissimo e li ho messi subito in freezer.
Il giorno dopo ho buttato direttamente i ravioli congelati nell’acqua bollente salata, li ho scolati al dente, nel frattempo avevo scaldato in una padella larga l’olio e fatto soffriggere leggermente la salvia, ho aggiunto i ravioli, amalgamato, spento, aggiunto il formaggio e il pepe, servito con altro parmigiano tagliato a filini (con il rigalimoni)… mah secondo me erano buoni.
Se siete burrivori ovviamente potete condirli con burro fuso e salvia croccante. Io preferisco l’olio.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Ingredienti principali: , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓