Castagnaccio

• 25 febbraio 2009
* dolci, ricette veganeNo Comments

Ultimamente sembra sia impossibile aprire un blog di cucina e non trovarci qualcosa di dolce, siamo tutti drogati di zucchero. Io lo zucchero l’ho eliminato completamente e non ne sento il bisogno essendomi, appunto, disintossicata (e già lo usavo poco prima). Comunque ci sono varianti del castagnaccio dove lo zucchero non c’è proprio, ho un libretto di cucina spezzina dove è fatto semplicemente con farina di castagne, acqua, poco olio d’oliva, pinoli e uvetta.
E’ un dolce semplicissimo di cucina povera, poco dolce, nella mia versione parecchio sostanzioso, direi quasi un piatto unico, magari da prima colazione.


300 gr. farina di castagne
500 gr. latte d’avena (o altro latte che vi piace, o acqua)
100 ml. acqua
3 cucchiai olio e.v.o.
2 cucchiai malto di grano
100 gr. di uvetta (o un misto uvetta pinoli)
1 pizzico di sale
un cucchiaino di semi di anice (o semi di finocchio)

Ho mischiato tutto frullando per non formare grumi, ho messo in una teglia da forno coperta con carta forno e infornato a 200 gradi per mezz’ora circa.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Ingredienti principali: , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓