Strudel pastinaca carote e noci

• 18 marzo 2009
* torte salate, ricette vegane2 Comments

La pasta è simile a quella dello strudel con le mele, questo, solo c’è il succo d’arancia al posto del vino.
Si setacciano 150 g di farina 00, si aggiunge un pizzico di sale, 1 cucchiaino di polvere d’arancia, mezzo cucchiaino di cremor tartaro addizionato con bicarbonato, 2 cucchiai di olio evo e del succo d’arancia fino ad avere la consistenza giusta, più o meno mezza arancia spremuta e filtrata.
Lasciata riposare un’oretta diventa più elastica.

Il ripieno è salato. Pastinache e carote cotte a vapore, separatamente perchè possono avere tempi diversi, tagliate a cubetti, poi mescolate con del sale speziato e delle noci tritate grossolanamente.
La pastinaca è a forma di carota, bianca, con un sapore particolare, la si vede poco in giro, mi è arrivata nella biocesta. La potete vedere anche qui.

Si stende la pasta abbastanza sottile col mattarello (un paio di millimetri) si mette il ripieno, si arrotola, si chiude alle estremità, io ho pennellato con del succo di mela perchè prende un colore più bello ma potete usare qualunque liquido, si cuoce a 180 gradi fino a doratura, 20 minuti circa. E’ buono anche il giorno dopo.

Ho fatto il doppio di impasto e quello avanzato l’ho tagliato a crackers, buoni anche quelli, molto friabili, nè dolci nè salati.

vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Questo strudel partecipa alla raccolta di Pippi e anche a quella di Lost in kitchen.

Mi sto rendendo conto che il mio blog è pieno di ricette fatte con gli agrumi: cheesecake salato al limone, riso integrale all’arancia, ravioli all’arancia, chermoula di triglie al forno (con limoni sotto sale), calamari ripieni al limone, chutney di arance e cipolle, purea di cavolfiore con limone confit, gelatina d’arance speziata, bicchieri pompelmo rosa e mela, gelatine di fragole e limoni, liquore di arancia e mandorle.

2 Responses to Strudel pastinaca carote e noci

  1. artemisia scrive:

    ho comperato due pastinache e cercando ricette, trovo te :) uno strudel mi pare una buona idea…pastinaca e noci pure…pastinaca, poche prugne secche, molte noci, sale, pepe…ti dirò.

  2. stelladisale scrive:

    grazie artemisia, è una ricetta vecchissima, adesso la pasta la faccio sempre con l’aceto di mele e non uso più la 00… comunque sono sicura che verrà uno strudel buonissimo, le prugne ce le vedo bene :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓