Per aglio orsino

• 8 maggio 2009
- foto, erbe spontaneeNo Comments

Niente ricetta, solo foto. L’altro giorno sono stata a Castione della Presolana frazione Rusio dove c’è un fracco di aglio orsino! A volte basta sapere che esiste una cosa e come per magia la si trova. :-)
Come dicevo mi sono arrivati un po’ di libri… uno è un vero e proprio erbario con le tavole botaniche Erbario – Caratteristiche proprietà e virtù benefiche di 160 piante medicinali, bellissimo, grande, coi disegni della biblioteca del museo di storia naturale di Parigi, certo non va bene da portarsi in giro ma si capisce bene come è fatta la pianta in tutte le sue parti e poi in fondo ci sono tutte le proprietà, pianta per pianta.
Poi ho preso Oltre il giardino – le ricette di Libereso Guglielmi un libricino con dei disegnini carini e delle ricette poco chiare ma simpatiche, che comunque io quell’uomo lì lo adoro e può scrivere qualcunque cosa che a me va bene, Piante selvatiche, come riconoscerle, raccoglierle e usarle in cucina, foto non proprio bellissime, diciamo che non è facile riconoscerle le piante, ma ci sono un sacco di informazioni e ricette, e Il quaderno dei frutti spontanei di Elisabetta Tiveron, viene voglia di comprarseli tutti sti quaderni, sono bellissimi, sembrano scritti a mano e coi disegnini!

Alla fine con l’aglio orsino ci ho fatto ancora il pesto, che è buono un po’ dappertutto, per esempio per condire una minestra di verdure, o la pasta, o sul pane, o dentro una focaccia ripiena, o con dei filettini di pesce, o sull’insalata… ho tritato semplicemente le foglie con delle mandorle, sale e olio evo. Non ho messo neppure il formaggio. La cosa bella di questo aglio orsino è che sa leggermente di aglio ma anche crudo lo si digerisce benissimo, ed è buonissimo anche cotto. Anche i fiori.

Ingredienti principali: ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓