Cose che funzionano 2

• 13 gennaio 2010
- pensieri variNo Comments

Come sa chi mi conosce ho quasi eliminato i detersivi e i detergenti di sintesi. Sembra strano ma quando si impara come muoversi si scopre che usiamo soprattutto cose inutili che ci hanno convinto siano utili solo per motivi commerciali. Non mi dilungo perchè ci avevo fatto un post. Alla fine uso soprattutto sapone di marsiglia, le noci lavatutto non le uso quasi mai perchè non ho capito se lavano oppure no. A volte faccio prima un ammollo, per le cose bianche aggiungo succo di limone e soda solvay e poi metto in lavatrice con l’aceto nella vaschetta dell’ammorbidente. Nient’altro. Ho comprato tempo fa il percarbonato ma non ho ancora sentito il bisogno di usarlo. Quest’estate ho smacchiato una tovaglia con una poltiglia di sale e succo di limone messa al sole. Son soddisfazioni :-)
Per il viso uso spesso l’olio di sesamo con olio essenziale di tea tree. L’olio di sesamo è quello alimentare che c’è nei negozi bio, l’olio essenziale puro di melaleuca ce l’ho messo io, è disinfettante. Sto cercando di perdere il vizio del sapone liquido per usare i saponi solidi, quello liquido lo uso solo nella vasca da bagno ma ci aggiungo bicarbonato e ne uso molto meno di prima. Insomma si procede.

Per farla breve ieri ho ricevuto un altro pacchetto. Questo sito lo puntavo da un po’: la saponaria. Avevo messo anche il link nei post cosmesi ecologica e pulizie ecologiche. Fanno saponi artigianali. Li fanno loro a mano con ingredienti selezionatissimi, per esempio non usano olio di palma di nessun tipo per i motivi che spiegano anche nel blog.
Non hanno un commercio elettronico ma basta mandare una email e si fa in un attimo. Mandano il listino, si fa l’ordine, si fa il bonifico, inviano la merce col corriere, semplice e veloce. I prezzi sono bassi considerata l’alta qualità del prodotto. Il packaging è ecologico e curato graficamente. L’impacchettamento è senza plastiche inutili. E soprattutto i prodotti sono naturali al 100%, come è rarissimo trovarne in commercio.
Ho comprato 4 saponette (argania spinosa e olio evo, papavero e cipresso, mediterraneo con aloe, propoli e limone), il sapone di marsiglia da bucato (con tea tree e citronella), le scaglie di sapone di marsiglia, l’olio di mandorle e l’olio di jojoba. Mi hanno mandato anche due saponettine omaggio.

In coda vorrei ringraziare Vera, la vegana più simpatica dell’web. Diciamo che lo swap di natale ha funzionato solo a metà visto che di pacchetto me n’è arrivato solo uno. Ma dato che siamo nel post “cose che funzionano” ringrazio la metà che ha funzionato. Vera è stata molto gentile, ci siamo scambiate alcune email, si è scusata perchè non era riuscita a spedire il pacchetto entro il 10 come da regolamento, pacchetto che comunque nonostante la neve è arrivato il 23 dicembre ed è stato molto gradito, ovviamente, perchè confezionato col cuore. Il suo pacchetto è questo qui sotto, conteneva dolci vegani fatti da lei, nocciole e noci nel malto, castagne, il pisto, pirottini di natale e un suo biglietto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓