Tartellette cavolo rapa e burro salato

• 26 aprile 2010
* antipasti, * torte salate16 Comments
 

Avendo in casa il burro ho provato a fare la brisè per la prima volta in vita mia ed è facilissimo, secondo me è venuta buona solo che non avendo molta esperienza di burro non saprei. Ho seguito queste istruzioni ma ho usato il burro salato.

Ho tagliato a dadini 100 gr di burro freddo, ho aggiunto 200 gr di farina 0 “sfarinando” con le dita come a fare il gesto dei soldi, poi ho aggiunto 50 gr di acqua fredda ed ho impastato velocemente con la punta delle dita, messo in frigo.
Il cavolo rapa l’ho cotto al vapore ma non troppo, deve rimanere bello croccante, poi l’ho frullato con una acciuga, poco olio evo, un pizzico di sale affumicato, semi di zucca, parmigiano.
Ho steso la pasta negli stampini imburrati alta circa mezzo centimetro, riempita e infornata circa 25 minuti. Quando le ho tolte un paio le ho lucidate con un cucchiaino di malto di grano. Buone tiepide.

Vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Ingredienti principali: , , ,

16 Responses to Tartellette cavolo rapa e burro salato

  1. valentina scrive:

    Ciao Stella.. davvero invitante la tua tartelletta al cavolo rapa, devo provarlo.. adesso mi sto sperimentando con le rape bianche.. gnam.. bacino mi auguro di vederti Sabato… ci sei vero?

  2. stelladisale scrive:

    ciao si sabato ci sono, buone le rape, di tutti i tipi :-)

  3. Giò scrive:

    sai che pure io ormai la brisée la faccio solo all’olio? però con un burro di ottima qualità chissà che meraviglia!
    goloso anche il ripieno, devo provarle queste rape

  4. imma scrive:

    io le trovo perfette e deliziose e per la brisee meglio di cosi!!buonissime,baci imma

  5. Piccolalory scrive:

    Mamma, quanto mi ispirano!! Non ho mai cucinato e nemmeno assaggiato un cavolo rapa ma ultimamente “mi chiama” dagli scaffali del supermercato…

  6. Piccolalory scrive:

    P.S. Si può fare la brisée all’olio??

  7. stelladisale scrive:

    giò, grazie, beh diciamo che son due cose diverse, a me piace la frolla all’olio ma non è la stessa cosa…

    grazie imma

    piccolalory, è buono puoi farci qualunque cosa che si fa con le patate… mah più che la brisee la frolla all’olio, anche io ne ho fatte, con l’olio d’oliva, le trovi nell’indice, per esempio questa:
    http://www.stelladisale.it/2010/01/tartellette-mele-e-mandorle-vegane-senza-zucchero/
    grazie ciao

  8. cat scrive:

    un solo tocchettino di cavolo rapa e ogni zuppa di verdura diventa una goduria!
    ciao Stella ho aggiornato il link, saluti golosi, cat

  9. stelladisale scrive:

    grazie cat :-) sono appena tornata da una conferenza sulle erbe spontanee commestibili che conoscevo già quasi tutte chissà per colpa di chi…

  10. Elvira scrive:

    mi hai fatto morire con “avnedo in casa il burro”: io se non ho la scorta di ordinanza non dormo tranquilla :P

    Il cavolo rapa, non lo trovo piu’ mannaggia! IN compenso ho un enorme cavolo cappuccio, magari posso fare una sostituzione (PS una “prima volta” che sembra almeno una quinta o una sesta, brava!)

  11. stelladisale scrive:

    :-) sembra strano che poi la nordica sia io… ma in effetti non lo uso mai, solo il ghee ogni tanto, metto l’olio d’oliva perfino nei fiocchi d’avena :-)

  12. ciciuzza scrive:

    ma sai che sono veramente invitanti queste tartellette? io di solito non impazzisco per il gusto del sedano rapa e dalle nostre parti si trova anche abbastanza poco, è più tipico del nord e infatti se lo trovo lo trovo come sedano di verona però sono convinta che con le acciughe deve stare veramente bene.

  13. Caffettiera scrive:

    @Elvira: Il cavolo rapa io spesso lo sostituisco con i gambi di broccolo.

    Stella: complimenti per la ricetta e la riuscita della brise’, ha un aspetto proprio friabile. Anch’io di solito se ho in casa il burro lo uso, fresco fresco e’ molto piu’ buono che dopo un paio di settimane in frigo.

  14. marcella scrive:

    Mamma mia che bontà divina!
    Il mio colesterolo non ringrazia, ma la mia gola sì!
    A me tutta la famiglia dei cavoli piace, anche il cavolo rapa, che trovo solo al bio, e che mangio solo crudo!
    Ma… confessa che NON ti sei inventata la ricetta… che l’hai copiata da qualche parte…che non l’hai inventata tu…
    Sabato ci sarò anch’io, ma ho deciso di venire in incognito: siete troppo brave, e io con voi mi vergogno troppo!!!!!

  15. stelladisale scrive:

    ciciuzza, io quello che mi mandano nella biocesta faccio… sedano rapa, cavolo rapa, rapa bianca rapa rossa, ravanelli, son tutte buone le rape… foglie comprese

    caffettiera, dici, a me sembrava che non fosse un gran chè la foto, comunque era buona, io il burro lo tengo in casa solo chiarificato di solito, è buonissimo e si conserva per mesi

    marcella, ognitanto non fa male il burro se è buono, sempre meglio della margarina… ma figurati guarda che io non so cucinare, faccio solo esperimenti :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓