Grano saraceno alle erbe spontanee miste

• 6 maggio 2010
erbe spontanee, ricette vegane14 Comments
 

Ieri il tempo era brutto ma le erbe le ho raccolte lo stesso, nel posto quello delle castagne, il diluvio universale è arrivato quando ero già quasi a casa, e in macchina :-)
Ho raccolto tanta ortica (che aspetta scottata che decida cosa farne), parecchia piantaggine di questa e poi tutto quello che sono riuscita a riconoscere come commestibile, cioè tarassaco, radicchietto, foglioline di fragola, foglioline di erba roberta cioè questa, foglie piccole di salvia selvatica che sono stata un po’ sul “è lei o non è lei” poi ho deciso che era lei e sarebbe questa ma le foglioline tenere.

La ricetta è semplicissima, per esaltare al meglio le erbette che sono solo aggiunte alla fine cotte pochissimo, il grano saraceno è un cereale (per modo di dire, cioè non è un cereale ma per comodità lo si mette nella categoria) che mi piace molto, lo si trova intero decorticato nei negozi bio o in internet, cuoce in una ventina di minuti per cui lo si può fare come fosse un risotto. Io l’ho fatto come faccio sempre il riso, l’ho fatto cuocere in acqua facendogliela assorbire tutta, un minuto prima di spegnere ho aggiunto le erbe più tenere tagliate a striscioline, e un trito di: mandorle con la pellicina, semi di girasole, fiocchi di piselli (che si trovano dove si trova tutto il resto comodissimi, lo so che ci sono i piselli freschi ma io avevo i fiocchi), ho aggiustato di sale, condito con un filo d’olio evo, una mantecatura.
Ho aggiunto dei fiori di erba cipollina che ci stanno bene sia come sapore (che se no sarebbe un po’ delicato) che come colore.

Vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Ingredienti principali: , , ,

14 Responses to Grano saraceno alle erbe spontanee miste

  1. Irene Binaghi scrive:

    Che meraviglia buona!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ho scoperto che in un paesino vicino a Firenze, Filigne Valdarno una volta al mese fanno la panificazione collettiva con pasta madre. Praticamente tutto il paese. Potremmo andare con Isafragola, che ne dici?
    Sarebbe bello per dare riunire c’e’ past@ per te!
    Un saluto
    ib

  2. sara b scrive:

    che sciccheria stella. ora mi guardo le foto delle tue erbe, che sicuro è roba che riesco a trovare e magari ho anche calciato sprezzante per ignoranza :D baci!

  3. stelladisale scrive:

    grazie irene, panificazione collettiva ma dai :-) sarebbe bello si riunire tutte le sorelle di pm

    sara, mi piaceva tanto il tuo nick, io ne ho viste da te che non conosco, praticamente sono le stesse dell’anno scorso, tranne la salvia, anche della menta ho trovato, piccolina e amara… baci

  4. marcella scrive:

    Che invidia! Sarei stata volentieri vicino a te a raccogliere le erbe!
    Spero di poter andare sabato o domenica per ortiche. Un classico è il risotto con le ortiche, o anche una minestra con il miglio, o la classica torta salata con ricotta (o tofu). Altrimenti ne fai un po’ di pallette e le metti in congelatore aspettando tempi migliori!
    Io ho scoperto da poco il grano saraceno, mi piace moltissimo ed è veloce da cuocere. E’ il cereale dell’inverno per eccellenza, nel senso che scalda, ” nutre” le reni e rilassa il corpo!
    Ricetta alquanto interessante!

  5. twostella scrive:

    Il grano saraceno non l’ho ancora provato ma le erbe spontanee non mancano per cui approfitto anche del tuo esperimento per valorizzarle al meglio :-)

  6. stelladisale scrive:

    marcella, vah che pioveva :-) comunque ho raccolto troppe cose, come al solito, è che adesso è il momento migliore, basta poco e non si trovano più le erbette tenere, già i fiori di tarassaco son tutti appassiti meno male che li ho fatti la settimana scorsa col malto…

    twostella, si può fare la stessa cosa col riso, al limite

  7. lagaiaceliaca scrive:

    la panificazione collettiva la fanno anche a incisa valdarno, li conosco, sono un gruppo legato a un gas.
    che siano gli stessi?

  8. Saretta scrive:

    Spero anch’io questo we di raccogliere qualcosa….meraviglioso e semplice come piace a me questo grano!Bacione Stellina

  9. stelladisale scrive:

    speriamo saretta che il tempo sia accettabile, anche per tutti sti alpini…

  10. lisette scrive:

    bellissimo il blog!mi piace il tuo modo di esporre le ricette,ossia raccontandole..tu continua a sorridere però,anche se la gente è diventata più cinica, ma qua in svizzera sono meno cinici che da noi, sai? più freddi forse ma meno cinici..bacioni

  11. stelladisale scrive:

    grazie lisette, si, io ci provo :-) non so forse ci sono meno problemi in svizzera? la butto lì eh :-)

  12. Giò scrive:

    Stella perchè non organizzi un bel corso di piante selvatiche e ci porti in giro? perchè qui moriamo d’invidia! il grano saraceno mi piace anche se lo uso più in farina che in chicchi ma ogni anno ho il mio “cereale” preferito (quest’anno è l’orzo) magari il prossimo potrebbe essere lui

  13. Kat scrive:

    Ci credi che anche qui tra i monti diventa difficile trovare posti abbstanza lontani dalle strade per raccogliere erbe “pulite”? Bell’idea, molto appetitosa.
    Ciao

  14. terry scrive:

    meraviglioso piatto primaverile!
    Sto cercando anche io di sfuttare le erbe spontanee che questa stagione ci regala!
    il tocco dei fiori di cipollina da gusto e colore…bravissima!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓