Tapenade di alghe

• 7 ottobre 2010
* salse, ricette vegane17 Comments
 

L’idea di questa tapenade (salsa provenzale a base di acciughe olive capperi con varianti) l’ho presa qui, ho pensato sta a vedere che riesco ad eliminare le alghe che ho comprato e non uso mai con ‘sto sistema, perlomeno i fiocchi, che sono comodissimi perchè non hanno bisogno di cottura ma non li uso mai lo stesso…
Il sapore della lattuga di mare è molto delicato e quindi può piacere anche a chi non ama le alghe, in questo caso poi viene coperto completamente dai sapori più forti dei capperi e delle olive. I fiocchi non hanno bisogno di reidratazione o cottura.
I miei sono questi.

6 cucchiai stracolmi di fiocchi di lattuga di mare
50 gr di olive denocciolate di quelle scure un po’ sul rossiccio
2 cucchiaini di capperi sotto sale
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva aromatizzato all’aglio
2 cucchiai di acqua
una macinata di pepe

Per fare l’olio aromatizzato ho messo in una ciotolina dell’olio con uno spicchio d’aglio e l’ho lasciato un paio di giorni coperto con pellicola. Se invece vi piacciono i sapori forti tritate dell’aglio col resto.

Ho messo a mollo i capperi 10 minuti e poi li ho sciacquati per togliere il sale, se ne rimane un po’ non importa basta ricordarsi di non salare.

Ho tritato tutti gli ingredienti insieme, si può aggiungere un po’ di acqua per dare una consistenza più liquida, dipende da cosa se ne vuole fare, va bene sia come salsina (sembra salsa verde) che per condire la pasta, in quel caso la potremo allungare con l’acqua di cottura della pasta che avendo l’amido la renderà più cremosa.
Si possono anche aggiungere mandorle o pinoli e renderla più simile ad un pesto.

 
 

Il pane che si vede in foto è più o meno questo.

Vuoi stampare o salvare la ricetta? (.pdf)

Questa ricetta partecipa a SALUTIAMOCI di settembre 2012, ospitato da Ciboulette, con sardine – alici (acciughe) – alghe.

p.s. – comunicazione di servizio (della serie chi-la-dura-la-vince)
se avete nel vostro blog il bannerino azzurro “blog uniti contro il plagio” che vedete anche qui in basso a destra, che linka al mio post dell’anno scorso sull’argomento, potreste per favore o toglierlo (considerando che non si raccolgono più segnalazioni e sono rimaste le informazioni ma non è più possibile commentare, insomma vedete un po’ voi) oppure modificare il link e mettere l’indirizzo nuovo cioè: http://www.stelladisale.it/2009/03/blog-uniti-contro-il-plagio/ ?
anche perchè nel blog vecchio ho messo un reindirizzamento con l’alert del tipo fra 10 secondi questo pc scoppierà, no, del tipo tra 10 secondi verrai reindirizzato automaticamente…
grazie

Ingredienti principali: , ,

17 Responses to Tapenade di alghe

  1. FrancescaV scrive:

    un’idea di una semplicità disarmante e folgorante, mi piace tantissimo.

  2. sara b scrive:

    ma guarda che bellissima idea?! anch’io ho alghe da smaltire…

  3. stelladisale scrive:

    francesca, qui solo cose semplici si fanno… :-)

    sara, pure tu eh? non so com’è che non riesco a prendere l’abitudine di usarle ste alghe…

  4. lagaiaceliaca scrive:

    carina questa idea. l’unica cosa che mi lascia un po’ così sono le alghe, mai mangiate da queste parti…

  5. rossella scrive:

    Qualche volta viene a cena una mia amica vegetariana e non riesco a offrirle tante cose, come la tapenade che ha sempre le acciughe… la sostituzione con le alghe mi sembra appropriata e gustosissima ! Grazie, ciao !

  6. stelladisale scrive:

    lagaiaceliaca, le alghe sono poco usuali infatti, ma conoscendole a poco a poco si apprezzano

    rossella, grazie a te, questa infatti è la versione per vegetariani-vegani, che spesso per sentire il gusto del mare utilizzano le alghe…

  7. saretta scrive:

    cavoli..vuoi farmi correre a comprare i fiocchi ora?!Mannaggia mia ttira troppo questa salsina!!!

  8. stelladisale scrive:

    saretta, proprio a te stavo pensando, guarda cosa ho trovato: http://www.ilbuonessere.it/
    è come la bioexpress ma solo a milano e ti fanno anche una consegna di prova gratuita

  9. Laura scrive:

    io ho guardato le tue foto…belle, belle, belle…ma anche le tue ricette, buone buone, buone.

  10. stelladisale scrive:

    grazie laura, poi un giorno magari troverò il tempo di guardare per bene tutti i vostri blog :-)

  11. marcella scrive:

    Uhhh, cosa mi stavo perdendo!
    Un altro modo di mangiare le alghe, che fanno molto bene, che a me piacciono, ma non so mai come cucinarle!
    E pensare che mi sono comperata anche un libro con tantissime ricette!

  12. stelladisale scrive:

    marcella, ciao, un libro pieno di ricette con le alghe? ecco cosa mi servirebbe per farle fuori…

  13. marcella scrive:

    Posso scrivere qui il titolo?
    Comunque è macroedizioni…

  14. stelladisale scrive:

    si, certo che puoi :-)

  15. marcella scrive:

    Eccolo!
    Peter e Montse Bradford
    100 ricette con le alghe
    (verdure preziose per un’alimentazione sana, equilibrata e gustosa)
    Macroedizioni

  16. Elena scrive:

    Buonissima la tapenade!! ho solo sbagliato a non sciacquare bene i capperi ed era leggermente salata (avevo un po’ fretta….). Ma mi è piaciuta tanto tanto (e un onnivoro mi ha chiesto se c’erano le acciughe…)
    grazie anche per questa ricetta!

  17. stelladisale scrive:

    elena, grazie a te, sono contenta che sia piaciuta :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓