Tutorial portatorta

• 25 maggio 2011
borse14 Comments

Ho visto un certo interesse ultimamente per il cucito e parecchia gente che come me ha cominciato a cucire da poco. Il portatorte poi è proprio il classico oggetto da foodblogger per cui ho pensato di farvi un regalo, le istruzioni per cucirlo.
Questo modello è l’ultimo che ho fatto ed è una variazione di quello che lydia mi ha gentilmente regalato, mi piace questo modello perchè messi così i manici son più semplici da cucire e si può anche fare con 2 stoffe di colori diversi.
E’ facilissimo e le istruzioni sono “for dummies”, chi sa già cucire guardi solo le figure :-)

Se non avete voglia di cucirlo, alcuni portatorte sono in vendita qui.

Tagliate due rettangolini per i manici, 7x25cm. Per fare questo son comodi piano, squadra e rotella, ma non sono indispensabili. Oltretutto costano parecchio. Li trovate nei negozi di patchwork o on-line (foto 1 e 2).

Poi tagliate 2 strisce 15×100 e una 20x100cm.

Cucite i manici, cioè fate in alto e in basso due orlini piegando bene e unite, puntate con gli spilli e cucite abbastanza vicino al bordo (foto 3 e 4), in fondo fate uno zig zag (rimarrà comunque nascosto).

Poi prendete la striscia più alta, misurate 11 cm dal bordo laterale (lato corto) da entrambe le parti e puntate con gli spilli i 2 manici, paralleli al lato più corto (foto 5 e 6).

Sovrapponete una delle strisce alte 15, dritto contro dritto e puntate con gli spilli.
Cucite insieme le due strisce e fate lo stesso con l’altra striscia alta 15 (foto 7 e 8). Io uso il punto maglia che è molto resistente (foto 19).

Gli spilli da patchwork sono comodissimi perchè se messi perpendicolari al bordo del tessuto ci si può cucire sopra (foto 10), a volte io li uso anche paralleli come per i manici, in quel caso li tolgo cucendo.

Avrete un rettangolo lungo diviso in tre strisce orizzontali, la centrale più alta con i manici (foto 11). Stirate il retro in modo da piegare le due cuciture verso l’esterno (foto 12).

A questo punto bisogna fare l’orlo laterale che poi piegando sarà al centro del portatorta, facendo in modo che il manico disti dal bordo 3/4 centimetri e facendo in modo che la cucitura dell’orlo non sia proprio sotto il manico o troppo vicino. Fissate con gli spilli (foto 13) e cucite col punto dritto.

Fate dall’altra parte uguale, misurando (foto 14).

Adesso bisogna cucire i lati lunghi. Piegate a metà, poi piegate da rovescio (all’interno dritto contro dritto) in modo da avere i due lati corti esattamente in mezzo sulla linea tracciata con la piega, accostate bene i due bordi e fissate con gli spilli (foto 15).

Poi piegate a metà e poi in diagonale per avere esattamente un quadrato (foto 16 e 17), oppure misurate, fate un riga col gesso oppure una piega che poi segnate con gli spilli (foto 18), cucite dritto e fate uno zig zag o un punto maglia lateralmente (foto 19).



Basta rivoltarlo ed è finito (foto 20).

Van solo dati dei punti lateralmente per non farlo aprire troppo (foto 21).

Tutto qui, si fa prima a farlo che a spiegarlo.

C’è anche il pdf! (.pdf)

14 Responses to Tutorial portatorta

  1. FrancescaV scrive:

    condiviso su Facebook, troppo bello!

  2. barbara scrive:

    Che bello!! Un anno fa avrei detto “ma non ce la posso fare, non so cucire!”, oggi invece, dopo l’esperienza col “taglia e cuci” fatta per via delle rievocazioni storiche cui partecipo ogni tanto, ho più fiducia. Ce la potrei anche fare :P

  3. simoff scrive:

    grazie del regalo, stella…con un tutorial così…voglio provare anche io!!! un abbraccio

  4. stelladisale scrive:

    grazie ragazze :-)

  5. Azabel scrive:

    Argh… sarà per dummies ma per me è ancora troppo… e non perché non spieghi bene, sono io che sono proprio zuccona! :D
    Devo mettermici con calma per vedre se riesco a capirci qualcosa, magari con la stoffa in mano e seguendo proprio passo a passo mi risulta più chiaro ;)
    Però, ehm, se per caso ne producessi uno un po’ meno… fiorito e femminile ed un po’ più… nero, magari farei pure prima a ordinartelo. Con i fiorellini tutti colorati proprio ‘n ce la fo’ ad andare in giro, eheh!

  6. stelladisale scrive:

    alice, ok ne farò un paio per donne dark :-)

  7. Azabel scrive:

    Mitico! :D
    Potrebbe andare anche chessò, un pois rosso sangue, al limite un bel viola cardinale, un melanzana… non è che debba essere proprio nero nero nero eh ;)

  8. marcella scrive:

    Ragazza mia, che mani che hai!!!!
    Io ammiro, ma passo… sono troppo, troppo imbranata con il cucito!!!

  9. stelladisale scrive:

    azabel ok vedo se trovo qualcosa di lugubre :-) ma non arrenderti così facilmente che è facile

    marcella grazie

  10. Luisa scrive:

    Molto bello e utile come spesso sono i tuoi post. A questo proposito ti chiedo un consiglio che c’entra poco con il cucito: ho pazientemente tenuto da parte i noccioli delle ciliegie del mio albero perchè vorrei fare quei cuscinetti anti-dolori che si scaldano nel forno e poi si appoggiano sulla parte che duole.Ti chiedo: conosci un sistema naturale per pulire i noccioli? Per adesso li ho tentti in ammollo per un pò ma non sono riuscita in pieno nell’intento e quindi li sto facendo bollire con aceto di mele…cosa dici? secondo te ho fatto bene? Conosci qualche altro sistema? Spero che tu mi “passi” qualche idea furba intanto loro stanno bollendo nell’aceto….Grazie un bacio Lulù

  11. stelladisale scrive:

    grazie luisa,
    io i noccioli li metto a mollo nell’acqua e bicarbonato e poi li lascio al sole finchè non son belli secchi (qualche ora quando fa caldo), tutto qui, il sole disinfetta e i rimasugli eventuali di polpa che rimangono attaccati si seccano e si possono togliere facilmente, credo che basti, comunque l’aceto va benissimo

  12. Luisa scrive:

    Grazie lo faccio di sicuro, l’aceto ha fatto la sua parte ma secondo me non abbastanza.Grazie ancora un bacio Lulù

  13. maela scrive:

    non riesco a capire il risultato, puoi mettere la foto con una torta dentro?
    grazie

  14. stelladisale scrive:

    maela, bastava cliccare sul link del sito delle borse cioè questo: http://www.stelladisale.com/borse_di_stoffa_stelladisalelab_le_leggere_portatorta.html e di foto ne vedi una caterva (devi cliccare sui titoli in grassetto dei vari portatorta per vedere le foto grandi)
    altre foto sono qui: http://www.stelladisale.it/2011/01/portatorta-o-quello-che-vi-pare/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓