Sant’Egidio a Sotto il Monte (BG)

• 6 luglio 2011
- foto9 Comments

E poi dopo San Tomè sono stata a Sant’Egidio, un complesso monastico sulla collina sopra Sotto il Monte Giovanni XXIII, frazione Fontanella. Un’altra chiesa romanica, molto bella pure questa, e una atmosfera a metà tra la cascina agricola e il borgo medioevale nel monastero, famoso per essere stato la sede della comunità fondata da Padre Turoldo nel 1964, “La casa di Emmaus”, anche centro di studi ecumenici intitolato a Papa Giovanni morto l’anno prima. Padre Turoldo era uno che scriveva cose come questa, per esempio, e poesie. Per lui ecumenico voleva dire veramente universale, cioè aperto ad atei e a persone di ogni altra religione.
Un altro posto suggestivo.

 








 

Il complesso monastico è circondato da boschi e vigneti, e a 50 metri c’è un’azienda in conversione al biologico che produce vino rosso (valcalepio doc Ronco di Sera), olio evo in modiche quantità e grappa.
Ho comprato il vino. Si può fare uno spuntino di salumi e formaggi degustando il vino, è aperto tutte le domeniche dalle 11.30 alle 19. E’ questa.

 





9 Responses to Sant’Egidio a Sotto il Monte (BG)

  1. Elena scrive:

    Avevo immaginato bene! anche per me (scoperta recente) posto silezioso e ricco di non so bene cosa…visto in giorno feriale estivo, deserto e suggestivo…la cantina non la conosco però…

  2. Sara scrive:

    Che posto incantevole!

  3. stelladisale scrive:

    elena, si eh? infatti ci vorrei tornare un giorno feriale, l’azienda è subito prima a sinistra, solo che è aperta solo la domenica, stanno ristrutturando quella casa che si vede nella seconda foto sulla collina per farci un agriturismo… (l’ho visto a bergamo tv questo posto, a “una giornata gustosa” più sotto c’è anche un’azienda biologica che fa il miele, ci si passa davanti salendo, l’alveare si chiama)

    saretta, si :-)

  4. marcella scrive:

    Bello, bello, e ancora bello!
    Ma quant’è bella la nostra Italia?

  5. stelladisale scrive:

    marcella, si, davvero bella, sarebbe ancora più bella se la smettessero di cementificarla, tra un po’ saremo un enorme grande loculo a forma di stivale

  6. Elena scrive:

    e poi, cara Stella, che bello un blog che non chiude per ferie…tutti intenti a mega-viaggi, vacanze per forza…sui blog annunci di fermo fino a settembre (è davvero pesante tenere vivo il proprio blog??)…mi pare che dicessi che tu non sei una accanita viaggiatrice…sono come te, mi piacciono questi nostri piccoli gioielli raggiungibili comodamente, vuoti di gente, splendidi architettonicamente o dal punto di vista naturalistico…e mi piace che un blog interessante come il tuo non faccia come la televisione che ‘si spegne’ e non offre nemmeno quel niente che si trova di solito!!grazie, che bello

  7. stelladisale scrive:

    elena, il blog può essere anche pesante da tenere vivo ma se diventa pesante conviene chiuderlo, io ho deciso che è lui che segue me e non io che seguo lui e infatti è una settimana che non posto niente perchè non ho fatto niente di nuovo… è vero, non amo viaggiare, in vacanza ci vado a settembre, solo per una settimana e non vado molto lontano :-)

  8. Elena scrive:

    Sei mai stata a S. Pietro in Civate? ci si arrampica solo a piedi e si trova una dei complessi romanici più strepitosi della Lombardia…luogo incantevole

  9. stelladisale scrive:

    bellissimo posto, ho cercato in internet e sembra davvero bellissimo, no, non sono mai stata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓