Mercatino sui navigli a Milano

• 25 novembre 2011
- pensieri vari4 Comments

Io adoro internet! :-)
Lo dico sempre. Lo dico quando in 5 minuti riesco a comprare una cosa che se no non saprei dove andare a cercare ed ho risparmiato tempo e gasolio. Lo dico quando in un attimo faccio un bonifico o scelgo i posti per il teatro. Lo dico quando lavoro senza muovermi da casa con il programmatore che sta in sicilia. Lo dico quando posso conoscere tante persone e sentirmi parte di un grande grandissimo gruppo.
Ma soprattutto lo dico quando sono spettatrice (e un pochino nel mio piccolo pure attrice) di quello che sta accadendo in questi giorni, rimango davanti allo schermo a bocca aperta a guardare l’enorme macchina organizzativa di un paio di gruppi di internet e ringrazio che c’è, la rete, dove tutto è accellerato, amplificato, moltiplicato e in pochi giorni vedi le cose aggiustarsi un po’, prendere la via giusta ed è un susseguirsi di idee e azioni e non c’è niente di virtuale in tutto questo, se mai di reale e costruttivo.

L’”Officina di cucina”, ne parlavo qui, martedì ha riaperto, grazie alla grande forza delle proprietarie e alla grande rete di solidarietà che si è creata intorno a loro vicino e lontano, solidarietà che dovrà continuare, diluirsi nel tempo. Chi non ha accesso al gruppo di facebook non può rendersi conto di quello che è successo e che sta succedendo. Ragazze, siete grandi!

L’altro gruppo di blogger che sta lavorando benissimo, sempre in facebook, è per i bambini e ragazzi delle case famiglia di Rocchetta Vara, ne parlavo qui. La cooperativa sociale Gulliver gestisce due case famiglia che sono state distrutte dall’alluvione, le vedete nelle foto sotto. I 18 bambini e ragazzi ospiti sono stati subito messi in salvo e temporaneamente sistemati in un convento di clausura, hanno perso tutto quello che avevano, dal pulmino ai quaderni ai vestiti. Serve un po’ di tutto per le nuove case e un po’ di cose stanno arrivando (c’è chi sta cucendo le lenzuola, chi ha attivato aziende di tutti i settori che invieranno i loro prodotti dal cibo ai giochi, chi raccoglie vestiti e scarpe esattamente delle taglie e dei numeri giusti) ma soprattutto servono soldi, le iniziative sono parecchie, verrà fatto un libro per esempio, ma questo post è per dirvi: se siete di Milano o dintorni non perdetevi domenica (dopodomani) il mercatino sui navigli!
Ci saranno anche le food-blogger del gruppo con decorazioni natalizie fatte col cuore che in realtà son dei dolci ma non ditelo a nessuno! :-) Loro scherzano dicono che al limite le trovate a san vittore che non è neppure lontanissimo da lì ma io non credo che ci sia posto, no? :-) Comunque dovrebbero essere in testa al naviglio su un ponte vicino alla darsena e non potete sbagliare perchè sul loro banchetto ci sarà scritto a caratteri cubitali “Un filo per…i bambini di Rocchetta”.
Ci saranno anche alcune mie borse e portatorta.
Dalle 9.30 fino ad esaurimento scorte. Non mancate!

 
 

4 Responses to Mercatino sui navigli a Milano

  1. Rossella scrive:

    Diffondo il messaggio. Il passaparola è d’obbligo qui

  2. Sara scrive:

    Sei grande Stella!!!!Mannaggia come vorrei essere delle vostre…ma a casa c’è bisogno di me!
    Un abcione, mi racconterai

  3. stelladisale scrive:

    in realtà io non ci sarò, ho solo mandato le borse…

  4. LARA scrive:

    complimenti per il tuo blog!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓