Sapone liquido dal sapone autoprodotto con olio usato

• 28 marzo 2012
- detersivi e detergenti13 Comments

Seconda puntata :-)
Fare il sapone è un po’ come fare il pane: ti sembra una magia.
Sabato annusavo il mio bucato e guardavo il bagno con una soddisfazione un po’ idiota, perchè dal sapone del post precedente ho fatto il sapone liquido e l’ho usato sia per il bucato che per le pulizie.
Ho usato questa ricetta, dimenticandomi però che il mio sapone è casalingo, per cui avrei dovuto dimezzare la dose di acqua, trovo però che molto liquido sia comodo, lo si mette sulla spugna per pulire ed è già diluito per cui si sciacqua facilmente, nel bucato basta metterne parecchio, più di mezza pallina (io ho poi aggiunto aceto bianco e olio essenziale di lavanda).
Come si vede dalla foto tende a dividersi, bisogna agitarlo prima dell’uso.
Ovviamente va bene anche per lavare a mano e fare l’ammollo. E per i pavimenti. Volendo anche per i piatti.

 
 

400 gr di sapone
3,6 litri d’acqua (variabili)
40 gr bicarbonato

Tagliate il sapone a fette e mettetelo in una pentola con l’acqua e il bicarbonato, portate a ebollizione e poi fate bollire fino a quando si è sciolto il sapone. Spegnete, coprite e lasciate raffreddare, poi lo imbottigliate. Per sicurezza filtrate ma si dovrebbe essere sciolto perfettamente.

Prima di metterlo in lavatrice nella pallina aggiungete acido citrico o aceto bianco e degli oli essenziali adatti (10/20 gocce di lavanda e/o tea tree).
Se lo usate per pulire rubinetti, piastrelle, sanitari mettetelo su una spugna, pulite bene e poi sciacquate e asciugate.
Se lo usate per pavimenti di ceramica mettetene 50 ml in un secchio d’acqua, se i pavimenti non sono sporchissimi è sufficente ed essendo molto diluito non serve risciacquare.
Se lo usate per lavare i piatti e non è abbastanza sgrassante aggiungete sulla spugna un po’ di bicarbonato o succo di limone o aceto o soda solvay, secondo il grado di unto che dovete eliminare.


13 Responses to Sapone liquido dal sapone autoprodotto con olio usato

  1. marcella scrive:

    Tu sei tentatrice! :-)

  2. nanocucina scrive:

    secondo te per il bucato si può usare anche grattugiato?
    questo weekend provo a farlo e poi ti dico!

  3. stelladisale scrive:

    marcella, :-)

    nanocucina, la consistenza è un po’ morbida per grattugiarlo, magari quando è più stagionato, potrei provare a tritarlo nel mixer ma ho sempre paura che intasi la lavatrice e che non si sciolga perfettamente, si fa prima a farlo liquido, è più comodo…

  4. marcella scrive:

    Ridi, ridi! ;-)
    Proprio l’altro giorno mi lamentavo con mia mamma del fatto che stanno sparendo detersivi in polvere dosabili, ma cercano di venderti il detersivo liquido pre-dosato, così ne usi più del dovuto, inquini, consumi e paghi l’acqua al prezzo del detersivo.
    Ma d’ora in poi non mi fregheranno più, grazie a questi suggerimenti.
    Pensavo… siccome non ho in casa olio usato oppure olio d’oliva non bio e non mi va di sprecare olio evo, secondo te lo posso fare con altri oli, tipo di cocco, o di sesamo, o altro?
    Mi tocca uscire apposta per comperare la soda!
    Ah, al brico, obi, e similari ce l’avranno?

  5. stelladisale scrive:

    di detersivo da supermercato non ne compro da anni… e gli ecologici non hanno sta mania di inventarsene una ogni giorno, comunque mi sa che non ne comprerò più neppure di ecologico…
    mah penso di si, un normale ferramenta di quelli di una volta che hanno di tutto e che c’è in tutti i paesini non ce l’hai? comunque dovrebbe esserci… per l’olio va bene anche altro olio, si, qualunque olio, ma non sprecare l’olio di sesamo! va beh fa come vuoi :-)

  6. nanocucina scrive:

    ho giusto giusto un quarto di litro d’olio usato. quasi quasi questo weekend mi cimento, mi incuriosisce tantissimo.

  7. marcella scrive:

    Le ferramenta di una volta stanno sparendo in città!
    Per l’olio, lo so che l’olio di sesamo è prezioso, ma ho troppa voglia di provare!

  8. stelladisale scrive:

    nanocucina fammi sapere poi eh?

    marcella, eh vedi vivere in provincia? qui ci sono ancora e sono anche fornitissime, ma scusa prendi qualsiasi olio d’oliva in qualsiasi supermercato e sei a posto! comunque io sono appena tornata da un giro dove ho raccolto ortica, qualche robetta sparsa (ma è un po’ presto e troppo secco) e aglio orsino… si crepa di caldo, 27 gradi

  9. Sara scrive:

    Stella, e se ti pago e mi fai da spacciatrice???hihihi, chiedo ai miei le bottiglie di olio usato!

  10. stelladisale scrive:

    saretta spacciatrice di cosa? ortica? aglio orsino? sapone? dai provaci che è facile…

  11. Giorgia scrive:

    fantastico questo post! peccato non frigga così tanto e non abbia sufficiente olio esausto da parte, ma appena me ne avanzerà un po’ proverò di sicuro!

  12. Giovanna scrive:

    Ma quanto si mantiene una volta sciolto in acqua? Va in frigo?
    Grazie grazie
    Gioci

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓