Finto gelato ai mirtilli senza zucchero

• 30 giugno 2012
* dolci, ricette vegane21 Comments
 
 

Un paio di post fa accennavo al finto gelato che girava nei blog l’anno scorso.
E anche ai mirtilli che avevo messo in freezer.
Ecco.
Non amo il gelato e non lo mangio da anni. Non solo perchè quello che si trova in giro è pieno di cose che io normalmente non mangio più, prima di tutto lo zucchero, ma anche perchè a me mangiare le cose fredde non piace. Non metto mai l’acqua in frigo, neppure quando si schiatta dal caldo e mangio cose tiepide anche in estate. Quando le cose son troppo fredde o troppo calde la mia sensazione è che si perda la consapevolezza di quello che si sta mangiando, insieme al sapore.
Però se siete persone che amano i gelati e che tendono ad abusarne quando fa caldo questa cosa di una semplicità spiazzante è geniale.
Basta ricordarsi di tenere sempre delle banane a pezzetti in freezer. Poi lo si può variare come si vuole.

mezza banana tagliata a pezzettini piccoli e congelata
una manciata di mirtilli congelati
un cucchiaio di uvetta ammollata
un paio di cucchiai d’acqua circa

tutti gli ingredienti che ho usato sono biologici

Le banane le ho congelate mettendole prima su carta forno su un piatto grande e poi, quando son state congelate, in un sacchetto, come faccio per i ravioli. In questo modo non si attaccano tra loro. Più le tagliate piccole e meglio le tritate poi.

Al momento di fare il gelato si tritano tutti gli ingredienti (magari aspettando un paio di minuti che si scongelino leggermente ma non troppo) aggiungendo un po’ di acqua oppure del latte vegetale.
Si può anche usare solo la banana congelata con della frutta fresca.
In questo caso il dolcificante è l’uvetta, ma si può usare altro e sbizzarrirsi, anche niente se la frutta è dolce abbastanza.
La banana è già dolce di suo ed è fondamentale per dare cremosità al composto (la consistenza è quella del gelato vero).
Frullare il ghiaccio può essere difficoltoso, dipende dalla potenza dell’aggeggio che usate, io uso un robottino vecchissimo ma andando ad intermittenza ci si riesce. Ci si ferma quando la consistenza è quella giusta del gelato e si mangia subito, stando attenti a non andare troppo oltre cioè a non scioglierlo troppo che diventa un frullato.
Contenendo praticamente solo frutta è perfetto per celiaci, intolleranti al lattosio, vegani ed è pure raw, cioè crudo.

Qui, qui, qui, e qui trovate altre varianti.

Oggi è l’ultimo giorno del mese e a “Salutiamoci” si finisce con l’orzo e si comincia con le zucchine. Che io mi sono dimenticata di comprare, ma c’è tempo. Nel blog di Lo comparirà la raccolta riassuntiva di giugno e nel blog di Cobrizo comparirà il post d’inizio di luglio, tutte le ricette con le zucchine dovrete portarle a lei.
Occhio a quelle due, quindi. :-)

C’è anche il PDF!

Ingredienti principali: , ,

21 Responses to Finto gelato ai mirtilli senza zucchero

  1. brii scrive:

    ecco, volevo proprio chiederti del gelato finto che hai nominato nell’altro post.
    Adesso metto subito le due banane che mi girano in frigo e poi provo.
    Non sono un’amante delle cose fredde nemmeno io, bevo l’acqua tiepida e non mangio volentieri il gelato.
    Ma questa la provo
    Quante cose in comune, Stella :-)
    Sono troppo contenta!!
    baciusss

  2. stelladisale scrive:

    e sono contenta anche io! :-)
    prova prova vedrai che forte, e poi ci si può sbizzarrire in un sacco di varianti, buon we

  3. marcella scrive:

    Uh! Ho comperato due vaschette di mirtilli proprio l’altro ieri. Però mi manca la banana congelata… per questa volta me li mangio così!
    La ricetta però me la segno!
    Anch’io odio l’acqua fredda di frigo: figuriamoci in inverno! E mangio tutto tiepido anch’io!

  4. dorella scrive:

    Siccome a me non piace la banana, con cosa posso sostituirla?

  5. stelladisale scrive:

    marcella, facciamo il club delle tiepide :-)

    dorella, sinceramente non piace molto neppure a me, non mangio mai le banane perchè le trovo pesanti, non so con cosa si potrebbe sostituire, perchè è proprio la banana con la sua consistenza che da la cremosità da gelato, senza è più un sorbetto, però non è che si senta molto il sapore della banana, dipende anche da cosa ci abbini, puoi provare a metterne poca…

  6. Annamaria scrive:

    Grande! immagino che se la faccio con altri frutti di bosco che ho nel congelatore verrà bene lo stesso ;)

  7. letissia scrive:

    Mi iscrivo anch’io al club, ma non garantisco assoluta fedeltà :) e poi questo gelato è un’idea geniale!!!

  8. stelladisale scrive:

    annamaria, si, benissimo ;-)

    letissia, si, geniale, chissà chi l’ha avuta!

  9. Sara scrive:

    Io sono un impenitente del gelato, è una cosa che amo alla follia sin da bambina….usare l’avocado per chi non ama la banana?Ok è una bomba ma non mi viene in mentre altro ;)

  10. lauretta scrive:

    eccomi! io invece sono la golosa più golosa e stragolosa di tutti in fatto di gelato.
    e sono intollerante al lattosio!!!
    potrei non mangiare altro per il resto della mia vita.
    so che alcuni sono pieni solo di zuccheri e cose schifose
    ma cerco sempre (quando lo mangio) di individuare la gelateria più naturale che c’è in zona.
    proverò questo sicuramente, anche se io a una coppa di gelato una tantum, al posto di pranzo o cena, non so dire di no :(

  11. lauretta scrive:

    ancora io…
    ma quindi la banana, una volta semi-scongelata, non la frulli? o sì?

  12. barbara scrive:

    Mi piacciono questi “gelati” fatti in casa. Da poco sul Pasto nudo ho letto un articolo che parla proprio del gelato, di quanto sia difficile trovarne uno che abbia gli ingredienti che DEVE avere un gelato vero (latte fresco, uova fresche, panna, zucchero), e di quanto sia invece facile realizzare il proprio “gelato” in casa. La ricetta proposta lì è a base di yogurt e frullato di frutta fresca, e sembra molto rinfrescante. Io ho trovato due gelaterie che fanno un vero gelato artigianale nella mia città, o almeno che dichiarano di usare quegli ingredienti… il sapore sembra confermare la cosa. Grazie dello speedlinking che hai inserito, molto utile. Ciao, buon lunedì!

  13. marcella scrive:

    Dai, dai! Il club delle tiepide! Mi fa morir dal ridere! ;-)

  14. stelladisale scrive:

    saretta, cos’è che non piace a te ;-) mah, forse, ci vuole qualcosa che frullato diventi colloso, perchè è quello che fa la banana, con la sua pastosità densa…

    lauretta, vabeh dai mica è vietato farsi un gelato ogni tanto, di quelli buoni davvero che son rari ma si trovano, purtroppo spesso quelli artigianali non lo sono veramente perchè usano semilavorati per abbattere i costi… si, certo che la si frulla la banana, si frulla tutto insieme

    barbara, si l’ho letto il post del prof Giannattasio e come al solito un bellissimo articolo, con la storia del gelato, che una volta si, che era sano e semplice (i poveri limone e zucchero e i ricchi quello con latte uova ecc…), e ho pensato, ah però il prof. che si fa il gelato da solo con yogurt e frutta, anche questo qui con la banana si può fare così, cioè frutta, yogurt e un po’ di banana che fa da addensante e dolcificante :-)
    il vero scempio sono i gelati industriali, non certo i veri artigianali fatti con ingredienti veri, adesso lascia stare la storia che di latticini e zucchero sarebbe meglio non abusare, ma insomma almeno è cibo vero, il vero schifo è nei gelati confezionati: additivi a raffica, ingredienti scadenti, e costano pochissimo per cui la gente ne abusa

  15. stelladisale scrive:

    marcella, forte eh? a parte che oggi ha battuto il record di caldo e umidità e mi sarei sdraiata io nel frigo… :-) però mi sono appena mangiata la minestra di orzo

  16. Serena scrive:

    Fatto e mangiato ;)
    Grazie per la ricetta!

  17. stelladisale scrive:

    grazie a te, serena

  18. Anna scrive:

    Vi dico solo che sono anch’io del club delle tiepide: se l’acqua non è a temperatura ambiente non solo non mi piace ma nemmeno mi disseta.
    ..e per concludere questa mia intrusione su questo bel sito che consulto SEMPRE, aggiungo che il gelato che ho fatto io, grazie alla ricetta di Stella, era al cioccolato: il gusto della banana si percepiva un pochino ma si sposava molto bene e la consistenza era proprio da gelato.
    Proverò, la prossima volta, con della frutta.
    Un saluto a Stelladisale e a tutti i lettori tiepidi, gelidi e caldi.

  19. stelladisale scrive:

    anna, grazie! :-) si, sembra strano ma la consistenza è proprio quella, al cioccolato eh? l’anno scorso avevo provato banana e cacao, buonissimo

  20. lucia scrive:

    Appena fatto e divorato! davvero ottimo, grazie per aver condiviso la ricetta!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓