Scalogno in agrodolce

scalogno_agrodolce

Oggi è il primo febbraio e a Salutiamoci dal miglio siamo passati a cipolle, scalogno, porri… Ospita Valentina, La cuoca pasticciona, che tanto pasticciona non è perchè è bravissima.
Mi raccomando evitate di usare nelle ricette verdure estive!

La raccolta col miglio la trovate da Federica di Architettarte. E il pdf lo sto per fare.

Ho fatto al volo ieri questi scalogni in agrodolce, una cosa semplicissima che io ho mangiato con degli spaghetti integrali ma c’è a chi non piace l’agrodolce con la pasta e allora si possono usare come contorno.
Li vedo comunque bene con dei noodles di riso o per farcire delle mezzelune di pasta matta o abbinati a del tofu al forno o a del seitan, ok anche col formaggio l’agrodolce ci sta, lo ammetto :-)

4/5 scalogni grossi – di più se piccoli
3/4 cucchiai di olio e.v.o.
• mezzo cucchiaino di spezie tritate miste
(cannella, pepe lungo, vaniglia, pepe rosa, chiodi di garofano)
4 cucchiai di succo concentrato di mela
• 4 cucchiai di aceto di riso (o di mele o di ume)
• un pizzico di sale integrale

Tutti gli ingredienti sono biologici.

Ho tagliato lo scalogno a fettine e l’ho fatto cuocere in padella con l’olio e le spezie a fuoco basso per una decina di minuti, poi ho aggiunto il succo di mela concentrato, lasciato insaporire mescolando, poi ho salato e aggiunto l’aceto di riso. Ho lasciato cuocere ancora una quindicina di minuti.
Tutto qui :-)

C’è anche il PDF!

Questa ricetta partecipa a SALUTIAMOCI di febbraio, ospitato da La cuoca pasticciona, protagonisti CIPOLLE, SCALOGNO, PORRI.

_____________________________________________________

Ingredienti principali: , ,

20 Responses to Scalogno in agrodolce

  1. Su scrive:

    Ciao Stella, buono lo scalogno!Lo proverò in agrodolce, di solito faccio le classiche cipolline. Chissà che non riesca anche io a partecipare a salutiamoci… Sono annni che ti sbircio, e finalmente scrivo.
    Baci Su

  2. stelladisale scrive:

    ti aspettiamo, Su! :-)

  3. Sara scrive:

    Io spolvererò ricette collaudate in archivio, che sta famiglia cacchio, mi sta sullo stomaco!;)
    Buon we

  4. stelladisale scrive:

    ciao saretta, buon we

  5. Zucchero D'Uva scrive:

    Buone le cipolle! Ci voleva uno stimolo in più per renderle protagoniste di interessanti ricette!
    In agrodolce mi attirano un sacco!

  6. stelladisale scrive:

    zucchero d’uva, allora ti aspettiamo

  7. Lo scrive:

    a me piace molto il sapore agrodolce :)

  8. lauretta scrive:

    giusto settimana scorsa ho preparato una zuppetta di cipolle :) la posterò sicuramente!

  9. stelladisale scrive:

    lo, anche a me piace abbastanza :-)
    lauretta, perfetto :-)

  10. ma lo sai che io non l’ho mai assaggiato ti giuro!

  11. stelladisale scrive:

    lo scalogno? a me piace più della cipolla ma son gusti

  12. Cocò scrive:

    c’è tempo tutto febbraio per questi ingredienti vero?

  13. stelladisale scrive:

    si, cocò, fino a mezzanotte del 28, occhio alla tabella degli ingredienti, ti aspettiamo

  14. Arianna scrive:

    Ciao Stella :)
    So che non c’entra nulla con il post ma non saprei come altro contattarti per farti avere questa segnalazione.

    Ti ricordi che tempo fa ti avevo consigliato The China Study? Ecco, è un libro che tuttora ritengo un valido strumento per approcciare l’alimentazione, e che ha il pregio di aver fatto scattare campanelli d’allarme in tante persone. Però non mi ha mi convinta fino in fondo: c’erano delle cose che non mi tornavano.
    Stamattina sono incappata nell’articolo che ti linko, e che ha finalmente confermato molte mie intuizioni che non riuscivo a districare per bene. E’ la traduzione in italiano di un intervento di una comunissima ragazza americana (ex vegana e non sovvenzionata da nessuno), che si è messa a controllare i dati forniti di Campbell stesso nel suo enorme studio. Ha trovato moltissime incongruenze e omissioni, e le spiega per filo e per segno.
    Ecco, io come professionista sono contraria ad ogni abuso di notizie per fare il proprio vantaggio, così come contraria ai dogmatismi. Ho trovato quest’intervento molto saggio, calibrato e ben fatto, e volevo condividerlo con te. Spero possa solleticare il tuo spirito critico :)
    cucugliato.files.wordpress.com/2011/09/the-china-study_-fatti-o-fandonie.pdf

    PS. Rimane il fatto che non condivido le diete proteiche e il consumo acritico di prodotti animali, chiaramente!

  15. stelladisale scrive:

    grazie arianna, la verità non sta mai da una parte sola e io per fortuna non faccio la nutrizionista :-) lo leggerò sicuramente appena riesco, hai fatto bene a segnalarlo qui che magari ha voglia di leggerlo anche qualcun’altro, la mia mail è nella pagina “chi sono”, in alto a sinistra

  16. Cocò scrive:

    Grazie Stella inizierò a partecipare anch’io perché è un’iniziativa che trovo particolarmente interessante e utile anche

  17. Grazie infinite Cara Stella, per questo sfiziosissimo contorno o come un antipastino sfizioso da sgranocchiare con un panino integrale con semi..
    Grazie ancora :*

  18. stelladisale scrive:

    grazie a te, Valentina, baci :-)

  19. Debi scrive:

    Ciao Stella. Ho ricevuto la tua Newsletter. mi dispiace moltissimo che tu lasci Salutiamoci e non ne ho compreso la ragione. io sono arrivata a Salutiamoci seguendo te.
    puoi spiegarci meglio qual’è il problema? Un caro saluto e sostegno!
    Deborah

    • stelladisale scrive:

      ciao deborah,
      salutiamoci continuerà anche senza di me.
      la ragione per cui me ne sono andata è che non c’era più il giusto clima tra noi, niente di grave.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓