Torta soffice con le mele

• 4 marzo 2013
* dolci, ricette home21 Comments

torta_mele_soffice

Era tanto che volevo provare il ciambellone soffice di Ady, che è abbastanza famoso nei blog e la sua particolarità è che è impastato con l’acqua. Del resto sono anni che dico che i dolci fatti con l’acqua vengono buonissimi e gli impasti ad idratazione elevata pure, e non ci pensiamo mai abbastanza che l’acqua è il primo ingrediente, il più importante, in cucina.
L’ho trasformato in torta ed è una torta molto normale, senza latticini ma con lo zucchero. Con olio d’oliva e uova. Non è vegan ma è adatta agli allergici al lattosio.
Lo zucchero è quello grezzo che ultimamente sto usando non solo perchè me l’hanno mandato, ma anche perchè mi sono resa conto che avevo voglia di cose “normali”, ultimamente.
Ho fatto piccole variazioni. E’ venuta buonissima. Si fa in un attimo.

2 uova intere
150 gr di zucchero muscobado

160 gr di acqua
90 gr di olio extra vergina d’oliva

250 gr di farina tipo 2
1 bustina di cremor tartaro di quello naturale già addizionato con bicarbonato e amido
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
un pizzico di sale

2 mele renette

Ho montato col frullino le uova con lo zucchero, ho aggiunto olio e acqua, frullato e poi aggiunto gli ingredienti secchi setacciati, ho mischiato bene e ho messo in una teglia tonda foderata di carta forno bagnata e strizzata.
Ho tagliato le mele a fettine e ho infilato le fettine nell’impasto.
Ho cotto a 175 gradi per mezz’oretta. Si scurisce parecchio ma è dovuto anche al tipo di zucchero.
E’ morbidissima.

C’è anche il PDF!

_____________________________________________________

Ingredienti principali: ,

21 Responses to Torta soffice con le mele

  1. lauretta scrive:

    molto bella…oltre che buona :)

  2. Sara scrive:

    L’acqua è magica, oramai la uso sempre quando faccio le torte :)
    Ecco m’hai fatto venire voglia di torta di mele ora, :D
    Besos

    • stelladisale scrive:

      l’ho fatta sabato ed è già finita, l’ho praticamente mangiata tutta io, non la devo più fare :-)
      baci

  3. Elvira scrive:

    Stella, anche io ho scoperto l’uso dell’acqua con il ciambellone di Ady, siamo cresciute con il latte dentro ai ciambelloni, e invece – magia – vengono buoni e molto meno MAPPAZONI con l’acqua, o ad esempio con la spremuta di arance.

    vedere 15o g di zucchero in una ricetta tua è impressionante! Adoro il muscovado, e proverò la ricetta (anche se, guarda che ti do in anteprima la notiziona, sono a dieta da oggi!!!!)

    Un abbraccio
    Elvira

    • stelladisale scrive:

      è vero, se penso che c’è gente che pensa che per fare i dolci morbidi ci vuole la margarina, che poi è perchè la margarina contiene parecchia acqua che vengono morbidi, mi sa…
      strano eh lo zucchero, nella ricetta di ady ce n’è di più, anche di olio, per i miei gusti così è perfetto, anche perchè il muscobado è molto dolce, comunque proverò a fare una versione senza zucchero, non ho rinnegato il senza-zucchero :-)
      a dieta eh? ok allora la smetto coi dolci

  4. Alison scrive:

    Che dire..la torta di mele è sempre la torta di mele! Le cose semplici sono le migliori e la tua sembra proprio buona. Baci e a presto, Alison

  5. Nadir scrive:

    Io adoro la torta all’acqua, è superversatile, l’ho fatta in tanti modi, ma con le mele mi manca … mi sa che devo riparare alla mancanza :-)

  6. Francesca scrive:

    La torta di mele, la mia passione… con tantaaaa cannella… :-)

  7. francesca scrive:

    Bella e buona pare! La voglio provare! Che dici pre riscaldi il forno ? ..Ventilato o statico? I dolci non sono il mio forte! ..Accetto consigli!
    p.s.: Stella bello e pratico il nuovo template!

    • stelladisale scrive:

      grazie francesca, io il forno ventilato non ce l’ho per cui non so, si, preriscaldato a 180 circa, neppure io sono un’esperta di dolci, solo cose semplici :-)

  8. roberta scrive:

    è in forno! l’ho messa nello stampo da plum cake e anzichè le mele ci ho messo tre cucchiai di marmellata di more bio. ti dirò domani mattina ;)
    grazie!

  9. Satsuki scrive:

    Mi era sfuggita questa ricetta, che devo provare perchè la farina di tipo 2 a casa non manca mai, perchè insieme a quelle naturalmente senza glutine ho sempre l’impressione che dia un sapore migliore ai dolci.
    Solo una curiosità, dici che con queste dosi uno stampo da 26 cm è troppo grande? Il tuo di che dimensioni era?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓