E’ Primavera

• 10 aprile 2013
erbe spontanee, ricette home30 Comments

E senza neppure accorgermene ho abbandonato il blog per settimane.
Non lo si fa apposta, è che a volte è faticoso. Sono anni che dico che sono stufa del blog, periodicamente ci sono momenti in cui penso che sia una cosa conclusa, che ormai quello che volevo fare l’ho fatto, quello che volevo dire l’ho detto, chi voleva capire ha capito e chi non ha capito chissenefrega.
Nessuna illusione nessuna delusione e accontentarsi di piccole cose. Questo il mantra.
Accontentarsi di quelle 2 persone che leggono davvero tra le 500 che passano, di quelle che capiscono, fosse anche per un fraintendimento ma almeno c’è stato un contatto, un bzz di corrente.
Il due giugno saranno 6 anni di blog e sono tanti. Mi piace avere il blog perchè lo uso come archivio, ci cerco le mie ricette, le copio, le rifaccio. Sistemando la nuova impaginazione ho ritrovato cose che avevo dimenticato. Cose che mi piacciono.
Insomma va anche bene così. Sono contenta di questi 6 anni e se mi fermassi non cascherebbe il mondo.
Potrei riproporre vecchie cose e andrebbe bene lo stesso.
E’ primavera, sotto sotto. Fino a poche ore fa pioveva e faceva freddo ma è spuntato l’aglio orsino, sul mio terrazzo e anche al lago. Le viole e le primule han pensato che la primavera è adesso e se ne son fregate se non sembra; sono sbocciate puntualmente. Anche i germogli di luppolo e l’ortica. Insomma è tempo di erbe spontanee, di germogli, di fiori. E’ l’ora delle insalatine miste depuranti, di frittate con asparagi selvatici, di passeggiate a cercare di imparare erbe nuove.
Cose già fatte, viste, fotografate e postate. Da rifare.

Il riso integrale coi germogli di luppolo, per esempio.
1aprile13

O la torta salata con le erbe spontanee (tarassaco, piantaggine, ortica, quello che vi pare).
2aprile13

Possiamo imparare a riconoscere i vari tipi di “asparagi selvatici”, che son tutti buoni.
3aprile13

E magari, che siano asparagi veri o asparagi finti, possiamo farli così: macrobiotici.
4aprile13

Possiamo andare a cercare l’aglio orsino, che tra poco fiorirà. Sul lago, o in montagna.
Ci possiamo fare il pesto, come quello col basilico: aglio orsino, olio evo, pinoli, parmigiano (o vegan con un po’ di lievito alimentare in scaglie).
5aprile13

O possiamo andare a cercare le ortiche, che ormai si trovano, e fare queste lasagne col pesto di ortiche. Oppure queste, con ortiche e pesto di asparagi, più leggere, quasi vegan (c’è solo il parmigiano che si può sostituire).
6aprile13

E’ primavera e io vado. Senza macchina fotografica perchè i posti dove vado li avete già visti tante volte. Ma magari torno con un’idea per una ricetta nuova. Può essere.

_____________________________________________________

Ingredienti principali:

30 Responses to E’ Primavera

  1. LA LUNA NERA scrive:

    Quelli della settima foto, quella a sinistra degli asparaci, da noi si chiamano “dafani”.
    Si mangiano crudi, al naturale (come li preferisco io) oppure tagliati e poi conditi come l’insalata.
    Devo trovare questo aglio orsino!

    • stelladisale scrive:

      il tamaro eh? buonissimo! io lo mangio leggermente cotto, insieme al luppolo,
      l’aglio orsino l’ho trovato casualmente, di solito sta vicino ai corsi d’acqua nei boschi

  2. Sara scrive:

    Stella, io per altri motivi haimè latito..ma capisco il tuo stato d’animo..io apprezzo molto chi passando lascia il pensiero, un saluto!
    Questo post è belissimo mi ha fatto affiorare tanti ricordi…ed è un inno a questa benedetta primavera!
    Ti abbraccio ed auguro dei bellissimi giretti, verrei volentieri con te!
    Baci
    Sara

    • stelladisale scrive:

      saretta cosa stai combinando che non sei mai ferma? oggi è stato davvero il primo giorno caldo, bellissimo!
      baci

  3. marzia scrive:

    il bello della vita sta proprio qui, secondo me
    c’è sempre un’altra primavera!
    non abbandonare il blog, se puoi
    per me sei un punto fermo e fonte di ispirazione
    ciao
    marzia

    • stelladisale scrive:

      grazie marzia, no che non l’abbandono, son momenti, al limite ripeto sempre le stesse cose, ma non l’abbandono :-)

  4. LELLI scrive:

    Ciao,stò provando la stessa sensazione che provi tu in questo momento ma in campo lavorativo, di stallo, di già fatto,di non so che…sarà la mezza età(mia..)mah..Comunque sia e comunque vada, ti auguro di ritrovare il piacere di fare,forse hai fatto tanto e allora naviga un po sugli allori, che se mandi le repliche le guardi sempre volentieri…

  5. LELLI scrive:

    …scusa, “le guardo volentieri”, non ho corretto il testo…..che pigrite!

    • stelladisale scrive:

      mah la primavera in ritardo, la situazione generale un po’ deprimente, il fatto che io tendo a stancarmi delle cose e già mi sembra tanto 6 anni, la pigrizia nel cucinare, o meglio la voglia di cose normali, semplci e sempre le stesse, la pigrizia forse più del fotografare, comunque sono periodi, però davvero vorrei riproporre cose vecchie, che se non le ricordo io figurati gli altri :-)
      grazie

  6. LaPrinci scrive:

    Tu la corrente bzzzzz….me l’hai innescata tante volte.. Soprattutto quando parli di erbe spontanee primaverili e del mio “preferito” Aglio Orsino! Fresco ogni giorno e grandi scorte essicato per tutto l’anno! Grazie Stella, sempre preziosa per la mia scelta culinaria

  7. Not Only Sugar scrive:

    Sei anni, sono veramente tanti.. e poi perchè dici due persone, secondo me ne hai molte di più che leggono realmente interessate..

    Not Only Sugar

  8. elisabetta scrive:

    No, Stelladisale carissima non abbandonare questo blog ! Io durante la mia pausa pranzo sempre vengo a cercare qualche ispirazione per la mia cena oppure semplicemente a curiosare e, se per qualche giorno non scrivi, a volte mi preoccupo !
    Senz’altro tra i 2 che frequentano il tuo blog sono 4 sono almeno 5 con me ! Sono anni che ti seguo: inizialmente cercavo su google una ricetta un pò “esotica” per un invito a cena, poi ho avuto seri problemi di salute e ti assicuro che da allora seguo con interesse tutti i tuoi consigli e le tue riflessioni. Anche se sono sempre di corsa con il lavoro, i bambini e la casa e spesso fatico ad avere sempre gli ingredienti necessari, spesso mi “butto” e invento e credo che tu mi abbia insegnato proprio questo: poco alla volta ragionare e sperimentare cibi sani e complessivamente adottare un nuovo modo di cucinare che, come tutti i cambiamenti, richiede tempo, pazienza e costanza.
    Grazie !!!
    Eli

    • stelladisale scrive:

      grazie a te Eli, fai benissimo a buttarti e sperimentare e sono contenta se ti sono stata utile, non preoccuparti se non scrivo, sono solo discontinua per natura :-)

  9. elena scrive:

    Sono fra quelle che passano ogni giorno a vedere se hai lasciato una traccia…è sempre interessante quello che scrivi e come lo scrivi, le foto sono bellissime…si ha la sensazione di trovarsi in compagnia di un’amica vera….e, non temere, anche se credi di ripeterti qualche spunto nuovo c’è sempre!

  10. GIGLIOLA scrive:

    Ciao Stella, contami ti prego tra quelli che ti leggono sempre… io non ti ho mai scritto,
    ma sei un appuntamento quotidiano per me, da te prendo consigli e spunti per i
    miei pranzetti.. anzi cominciavo a preoccuparmi perchè avevo notato la tua “assenza”..
    Grazie sempre di tutto e a presto.

  11. marcella scrive:

    Lo capisco, sai lo “scoramento” da blog. Va e viene, a volte passa in fretta, a volte no.
    Ed è un po’ come la vita.
    Tu non ci crederai, mail questi giorni ho pensato all’aglio orsino che mi piace da matti e che ovviamente non riconosco, e speravo che tu facessi un post sull’argomento.
    Arrivo qui e..tacchete!!!
    grazie per esserci, Cara!

  12. marcella scrive:

    Scusa. “Mail” è da leggersi come”ma in”!

    • stelladisale scrive:

      grazie a te, marcella, infatti, il blog rispecchia lo scoramento generale e l’apatia che viene con ‘sto tempo grigio…
      ma probabilmente dove vai tu non c’è, se no l’avresti riconosciuto, poi basta toccare le foglie e puzzano di aglio

  13. isabella scrive:

    sono incappata nel tuo blog per caso, stavo cercando delle novità, e decisamente le ho trovate. complimenti mi hai conquistato con idee nuove, verrò a visitarti spesso grazie

  14. letissia scrive:

    Non sempre lascio le tracce del mio passaggio, ma ti leggo sempre! Buona primavera :)

  15. Lisa scrive:

    Anche io ti seguo sempre e grazie a te mi sto appassionando allo stile di vita Bio!
    Purtroppo sono cresciuta in città (in pianura padana) e non saprei dove andare a trovare tutte le erbe selvatiche di cui parli…tarassaco, piantaggine, ortica…come mi piacerebbe poterti seguire in una delle tue passeggiate! Non smettere di aggiornarci! Sei una fonte preziosa di conoscenza!

  16. lauretta scrive:

    cara stella, io sono una di quelle 2 persone che leggendo il tuo blog ha ricevuto l’input. ha visto un modo diverso di vedere le cose ed è corsa ad approppriarsene. quindi a me non resta che ringraziarti. :)

Rispondi a stelladisale Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓