Zuppetta di scarti con asparagi crudi

zuppetta_scarti_asparagi

Gli asparagi mi piacciono tantissimo. Di solito li faccio al forno. O al vapore.
Sono buoni anche crudi, anche se a me il crudo nausea, preferisco abbinarlo al cotto.
In questa primavera instabile mezza calda e mezza fredda che piove col sole ho fatto una cosa mezza cruda e mezza cotta, mezza calda e mezza fredda pure lei, usando i baccelli di piselli e la parte legnosa degli asparagi.
Se non si abbonda con l’olio è leggera, depurativa, economica e buona.
Magari gli asparagi è meglio tagliarli piccoli per poterli prendere col cucchiaio insieme al resto, non come nella foto.
Le dosi a occhio.

baccelli di piselli
parte legnosa degli asparagi, quella che si tende a buttare
scalogno
rosmarino e salvia

olio evo
zenzero
aglio
spezie miste (cannella, vaniglia, pepe lungo, pepe rosa, chiodi di garofano)
patate

punte di asparagi
cerfoglio
menta
olio evo
lievito alimentare in scaglie (o parmigiano o mandorle tritate)

(tutti i prodotti che ho usato sono biologici)

La sera prima ho lavato e tagliato a pezzetti i baccelli che avevo messo da parte quando avevo usato i piselli. Ho scartato i piccioli ed eventuali parti brutte. Ho lavato e tagliato anche lo scarto di asparagi e uno scalogno, ho mezzo in acqua con salvia e rosmarino e cotto un’oretta.
Il giorno dopo ho passato tutto al passaverdure, quello con la manovella.
Ho scaldato in pentola l’olio con zenzero e aglio tritati con la grattugina di ceramica, ho aggiunto una patata grossa tagliata a dadini e le spezie tritate miste (che si possono variare come si vuole).
Ho fatto insaporire mescolando per non fare attaccare, poi ho aggiunto il passato e fatto cuocere mezz’oretta, il tempo che cuociano le patate senza spappolarsi.
Ho impiattato con gli asparagi crudi, menta, cerfoglio, un filo d’olio evo e una spolverata di lievito alimentare in scaglie (o anche parmigiano o anche mandorle tritate).

C’è anche il PDF!

_____________________________________________________

Ingredienti principali: , ,

8 Responses to Zuppetta di scarti con asparagi crudi

  1. Alex scrive:

    Ma dai, pure i baccelli, non ci avrei mai pensato. Le bucce degli asparagi, sia verdi che bianchi, invece le uso molto, sia per le zuppe che per delle salse.
    Ciao, A.

    • stelladisale scrive:

      si si, avevo già fatto qualcosa un anno fa per salutiamoci ma forse erano baccelli di fave… ciao alex grazie :-)

  2. Elena scrive:

    Ecco, ho un tragico ricordo del tentativo di passare al passaverdura i bacelli di piselli….forse dovevo stracuocerli….riproverò, grazie dell’idea

    • stelladisale scrive:

      addirittura! :-) ma no basta un attimo di pazienza e comunque un po’ di scarto rimane lo stesso, buona giornata

  3. lauretta scrive:

    anche a me piacciono tantissimo gli asparagi e poi mangio proprio tutto anche la parte legnosa! inguardabile mentre cerco di masticare :)

  4. LA LUNA NERA scrive:

    io ho pulito degli asparagi coltivati, di quelli con il gambo grosso, e ho dovuto eliminare un bel pezzo di gambo perchè troppo duro. Mi sembrava troppo spreco…così ho tolto la parte superficiale (se non sono troppo corti si può usare un pelapatate) e li ho uniti al resto.
    E’ una “scoperta” di poco conto, ma si può recupare un discreto quantitavo di polpa.
    La tua è una bella ricetta, la proverò.

Rispondi a stelladisale Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓