Ravioli di castagne con sugo di seitan e funghi

 
 

I ravioli di castagne li avevo fatti qualche anno fa, con le castagne e la ricotta nel ripieno.
Questa volta li ho fatti senza ricotta.
Non perchè a SALUTIAMOCI non si possa usare ma perchè volevo provare a farli solo con castagne e noci.
La pasta è la mia solita pasta all’uovo. La faccio sempre uguale e ci sono molto affezionata, alla classica pasta all’uovo. Anche perchè non mangio mai uova perchè non mi piacciono.
Anche le uova a SALUTIAMOCI sono permesse (ma quante cose sono permesse a salutiamoci, eh? avremo mica esagerato?).
I sugo è un ragù di seitan, il seitan non l’ho fatto io, è seitan al naturale comprato, buono. A volte lo compro della stessa marca alla piastra, è il mio fastfood.
Un ragù di seitan e funghi porcini secchi, non troppi, solo per dare un po’ di sapore.

per la pasta:
250 gr di farina 2
2 uova
1 cucchiaio di olio e.v.o.
una presa di sale
pepe nero

per il ripieno:
castagne bollite e pelate
noci tritate
spezie miste tritate (cannella, vaniglia, chiodi di garofano, pepe lungo, pepe rosa)
sale rosa

per il sugo:
olio e.v.o.
aglio e zenzero
cipolla e carota
gambi di prezzemolo
semi di finocchio e di cumino
seitan
funghi porcini secchi ammollati
sale rosa
origano
curry piccante
passata di pomodoro

per il finto-parmigiano:
noci tritate
lievito alimentare in scaglie

(tutti gli ingredienti tranne i funghi e le castagne sono biologici)

La pasta, la solita pasta, la faccio così: setaccio la farina in una ciotola, aggiungo le due uova intere, l’olio, sale, pepe. Dovrebbe non esserci bisogno di aggiungere acqua ma dipende dalla farina. Mischio bene con una forchetta e poi con le mani, impasto velocemente e lascio riposare qualche ora la pallotta infarinata in un sacchettino.

Il ripieno l’ho fatto tritando le castagne bollite (che si fanno bollire facendo prima un taglietto e poi in acqua salata con alloro e semi di finocchio) con le noci e un po’ di spezie, le dosi a occhio.

Il sugo: ho messo un giro d’olio evo in pentola (di ghisa) con aglio intero e zenzero tritato, ho aggiunto semi di finocchio e di cumino, la cipolla e la carota tagliate a dadini piccoli (ma se preferite tritateli), lasciato insaporire bene e poi unito il seitan tagliato a dadini piccoli anche lui (si può anche tritare a coltello) e i funghi ammollati, strizzati e tagliuzzati fini. Le dosi a occhio pure qui.
Ho salato, aggiunto origano e curry piccante, fatto cuocere un’oretta aggiungendo un po’ di acqua dei funghi.
Poi ho aggiunto la passata di pomodoro e cotto ancora qualche minuto. Ho lasciato riposare perchè è più buono riscaldato.

Si cuociono i ravioli al dente (io li congelo appena fatti e li butto congelati nell’acqua), si mettono nella padella col sugo riscaldato, si gira e si spegne. Si serve con una spolverata di noci tritate cui è stato aggiunto un po’ di lievito alimentare in scaglie (per una manciata abbondante di frutta secca mezzo cucchiaino di lievito, più o meno).

Questa ricetta partecipa a SALUTIAMOCI di ottobre, ospitato da Azabel, protagoniste le castagne.

C’è anche il PDF!

Ingredienti principali: , , , ,

19 Responses to Ravioli di castagne con sugo di seitan e funghi

  1. brii scrive:

    Che brava! sono troppo pigra fare i ravioli :(
    Sabato sul baldo ho cercato le castagne, ne ho trovate poche ma piccole, brutte e secche.
    Speriamo che quelle ancora sugli alberi siano più belle.
    Buonissimo il finto parmigiano!!:-)
    baciusss

  2. stelladisale scrive:

    io spero di trovarne domani, quelle che abbiamo raccolto mercoledì erano buone, le ha fatte caldarroste mia mamma ed erano buone, queste le avevo prese al super ed erano belle solo fuori :-) e carissime
    baciuss

  3. Sara scrive:

    Cavolo Stella che prelibatezza!Io come al solito ho in mente idee molto basic, sono a corto di tempo :(

  4. Lia scrive:

    Bella ricetta, adoro le castagne e le noci. Però non è vegan ;-)

  5. Azabel scrive:

    oh my, con questa mi hai stesa! :O

  6. stelladisale scrive:

    Daretta, era tanto che non li facevo i ravioli :-)

    Lia, no, ma facilmente veganizzabile se sei vegan, ci sono solo le uova

    Azabel :-D

  7. Lo scrive:

    avevo proprio voglia di una pasta ripiena con le castagne…ecco qui risolto il come :)

  8. stelladisale scrive:

    Lo, coi ravioli non si sbaglia mai :-)

  9. tiziana scrive:

    Mamma mia che delizia.L’idea di preparare dei ravioli mi manda in tilt.Mi sa che non ce la farò mai:troppo pasticciona. Mi consolo guardando la foto,ma che acquolina(potrei denunciarti per…lesa ghiottosità ;-DDD)
    Ciao Tiziana

  10. stelladisale scrive:

    grazie tiziana :-) non è difficile fare i ravioli, prova dai, al limite ti vengono ravioli pasticciati ma magari buonissimi

  11. marcella scrive:

    Uh, che bello! Mi hai risolto il pranzo di domenica!
    Non so se verranno come i tuoi, però… ti farò sapere!

  12. patriziamiceli scrive:

    molto bella questa ricetta, non ho ancora castagne, costano un’accidenti qui e non posso andare a raccoglierle ( troppo lontano) ma mi riservo di provare il tuo metodo oltre tutto il seitan appena comprato mi spinge proprio a farci un buon ragu’ con funghi.

  13. stelladisale scrive:

    marcella, i ravioli sono da domenica e infatti io li ho mangiati domenica :-) fammi sapere

    patrizia, il ragù di seitan è davvero buono, anche senza funghi, ma coi funghi di più :-)

  14. letissia scrive:

    Mizzica che meraviglia di piatto! Beata chi l’ha mangiato! :) Ciao Stella!

  15. stelladisale scrive:

    Ciao Letissia, grazie :-)

  16. Note di cucina scrive:

    Abbinamento di sapori da leccarsi i baffi! Più autunnale e goloso di così… :-P ! Grazie infinite della visita!

  17. stelladisale scrive:

    Grazie a voi :-)

  18. Ciao! Che piatto speciale, è veramente gourmettoso!!! ^_^
    Poi volevo sapere se il lievito alimentare in scaglie era possibile e vedo che l’hai messo quindi è tra gli alimenti permessi, ottimo! ^_^
    Ale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mangiare è un sacramento.
Per onorarlo al meglio bisogna rendere grazie alla vita che tagliamo per vivere.
Senza giungere al disgusto di se, dell’umanità, della vita stessa.
Gary Snyder

↓ More ↓